“Nel mare del silenzio”, poesia dell’autrice Cristina Sabella

15032383_1142755235813545_1568885409_n
Nel mare del silenzio

Le mie gambe
diventano pesanti
come le mani
che non sanno
più raggiungere
l’orizzonte,
la mia mente
incomincia
a non ricordare
e le mie parole
a inciampare,
una mano tenera
mi aiuta a camminare
un cuore a ricordare
l’amore a incolonnare
Parole …
quelle che solo chi mi ama
riesce bene a comprendere,
vorrei svegliarmi
nel mare del silenzio
dove le onde
cullano il mio ventre,
guardo al cielo
con occhi velati
di quelle lacrime salate,
che bruciano
più del sol leone,
un uomo in camice bianco
guardandomi contrito
quasi vergognandosi
a un suo inchino
pronuncia una parola
la Sclerosi ruberà la tua memoria.

Cristina Sabella 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *