Tecnologia: nascono i monitor in idrogel

Dalla parte di chi lotta per essere riconosciuto, dell'essere umano e dei suoi diritti.
Contribuisci a preservare la libera informazione.

DONA

La tecnologia fa nuovi passi avanti, infatti è stato costruito il primo monitor in idrogel, un tipo di materiale costituito per il 90% da acqua, che lo rende flessibile, morbido ed elastico, è stato provato con i videogiochi e i programmi di video scrittura. Il monitor è stato realizzato dal gruppo dell’Università nazionale di Seul coordinato da Chong-Chan

Collaudato con un videogioco il più flessibile dei display (fonte: C.-C. Kim et al., Science, 2016) RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA/Ansa
Collaudato con un videogioco il più flessibile dei display (fonte: C.-C. Kim et al., Science, 2016)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA/Ansa

Kim.

Come spiegato sul sito dell’Ansa il display è fatto di idrogel, cioè una rete di polimeri che tendono ad assorbire acqua, e sono morbidi e molto elastici. Hanno impiegato un idrogel con dei sali di cloruro di litio, che agiscono da conduttore e aiutano a trattenere l’acqua. Con il display sulle braccia, gli studiosi sono riusciti a scrivere parole, suonare il piano e fare giochi. Il dispositivo ha continuato a funzionare pienamente anche quando è stato allungato oltre il 1.000% della sua normale dimensione. Dopo 100 cicli, la resistenza è aumentata leggermente, il che, per i ricercatori, può essere dovuto all’evaporazione del gel.

Ormai dobbiamo aspettarci di tutto dalla tecnologia, e quindi da tutti quegli studiosi che sperimentano nuove soluzioni che stanno cambiando i nostri stili di vita.

Stampa questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.